PHOTOSHOP, POST PRODUZIONE

photoshop.jpg

Ecco:

Un corso di photoshop per intellettuali?

Ho studiato all’International Center of Photography come lavorare i miei file digitali e come fare stampe fine art. Ho studiato prima, e poi assistito nell’insegnamento, Per Gylfe . Chiunque lo avesse conosciuto, lo chiamava il GURU. Canon, Epson, Eizo, e molte altre aziende, non mettono un prodotto sul mercato senza chiedere a lui.

Avendo avuto un maestro così, non mi sono mai sentita in grado di insegnare da sola un corso di postprocess e stampa digitale. Ma in questi ultimi anni, sono state tante le conferme che quel che faccio è corretto e utile, che le mie stampe sono speciali, e sono state tante le richieste da parte di colleghi di insegnare proprio questo. L’ho fatto sempre in lezioni individuali, ma queste lezioni sono state trasformatrici per chi le ha fatte.

Ecco quindi per la prima volta un piccolo corso per 5 studenti, nel mio studio, con me e la mia attrezzatura. Un corso tecnico, 20 ore dentro photoshop, ma chiamarlo solo tecnico sarebbe riduttivo.

Per imparare a lavorare una immagine, bisogna imparare a vedere

La differenza più grande tra questo e un corso qualsiasi di photoshop è che non passeremo 20 ore a “giocare” con centinaia di pulsanti e funzioni, passeremo 20 ore a imparare strumenti tecnici SEMPLICI ma efficaci e a sviluppare le competenze intellettuali e visive che servono per usarli.

  • “Ok, quello è lo slider del contrasto, questo è il livello della saturazione, ma cosa succede veramente all’immagine quando li uso? E quanto contrasto va veramente su una foto perché sia bella?”

  • “Come faccio ad avere un bianco e nero come il fotografo X?“

  • “Posso avere file digitali che assomigliano alla pellicola?“

  • “Perché le mie foto sono tanto belle sul mio computer e poi appena stampo ci sono problemi?“

  • “Uso la stessa macchina del fotografo X, perché non ho lo stesso risultato?”

Immaginate me al proiettore che vi mostro come modificare le vostre foto. Poi immaginate voi stessi con il vostro portatile nel mio studio a stampare immagini, appenderle al muro, criticarle con l’aiuto mio e dei colleghi, guardarle sul monitor calibrato, rimodificarle, capire come funziona il colore e il contrasto e la luce, la nitidezza, la psicologia delle immagini.

Obiettivi:

  • partendo da una scansione digitale o un negativo digitale, come arrivare ad una immagine di qualità da museo?

  • Come gestire la separazione di tonalità, il colore (o il bianco e nero), il contrasto, la saturazione su canali specifici attraverso le curve e le maschere

  • Come non perdere qualità lavorando un file

  • Come utilizzare livelli, maschere, gruppi

  • Come organizzare il lavoro in modo che sia facile e veloce applicare delle modifiche ai nostri file anche dopo anni che li abbiamo lavorati

  • Come lavorare la nitidezza

  • Come togliere la polvere dai negativi

  • NOTA: non viene insegnato foto-ritocco, ovvero come rimuovere elementi o effettuare manipolazioni sulle immagini

Prerequisiti:

  • avere un computer portatile, un hard disk esterno e photoshop installato (userete anche i miei monitor calibrati e la mia stampante in studio quando necessario)

  • è consigliato ma non obbligatorio conoscere LIGHTROOM o CAMERA RAW

Organizzazione:

Il corso comprende 20 ore di lezione così organizzate: 5 incontri serali di 2 ore l’uno: un’ora di teoria più un’ora di pratica (sul proprio computer con le proprio foto), 2 incontri da 4 ore l’uno, un incontro conclusivo di 2 ore. Massimo 5 partecipanti.