IDA

FOTO E SPIRITO 

fotoespirito2.2.jpg
La fotografia è un’arte nera, come l’alchimia. Trasmuta la materia in spirito e lo spirito in materia. Comunque sia, ci sono momenti in cui, guardando la fotografia di un cielo notturno, intuiamo che cosa significa la parola «anima», che cosa abbraccia la parola «infinito».
— da “La vita delle immagini” di Charles Simic

Foto e Spirito è più di un programma formativo: è un modo di intendere la fotografia e il lavoro artistico.

Quando insegno fotografia, sia a fotoamatori che a professionisti, sono proprio le loro passioni e le loro storie che mi ricordano costantemente quanto la fotografia sia uno strumento (di documentazione, arte e condivisione) che ci tocca nel punto più intimo della nostra anima. È la battaglia dell'umano, e non della tecnologia o della vanità o del linguaggio, è la battaglia per dare un significato alla nostra vita in questo mondo. La fotografia è il desiderio di fare una cosa bene, per noi e per gli altri, è il terreno della libertà a cui spesso non siamo più abituati, è il luogo della riflessione e del pensiero.

Attraverso progetti, seminari, workshops e la continua revisione del proprio lavoro fotografico con l'insegnante ed altri allievi, entreremo in una vera officina di immagini, di pensieri e di esperienze dove l'obiettivo principale è quello della ricerca e della creazione, un viaggio di libertà e scoperta.

SPIRITO?

In musica, spirito, didascalia che prescrive una esecuzione vivace e brillante di una composizione o di un passaggio musicale

Quando parlo di spirito mi vengono in mente molte cose: lo spirito di avventura, di iniziativa, di squadra che animano e declinano la nostra passione, ma anche lo spirito d'osservazione, di solidarietà, di sacrificio, di perfezione e persino di contraddizione, che sono necessari per portare avanti il nostro lavoro.

Penso ad uno spirito pratico, uno spirito guerriero, un bollente spirito, e ancora allo spirito critico e quello profetico, perché l'arte guarda e comprende il mondo per creare pensiero e visione per il futuro.

Spirito vuol dire anche spiritualità, intesa come vita interiore e relazione con il mistero nel reale.

MENTORING

Il FOTO E SPIRITO è un programma di mentoring nato nel 2014 che ha continuato a crescere coinvolgendo circa cento studenti.

Cosa è il mentoring? È una metodologia di formazione che utilizza la RELAZIONE uno a uno tra un soggetto con più esperienza (mentor, maestro) e un allievo, al fine di far sviluppare a quest'ultimo competenze in un preciso ambito. Si attua attraverso la costruzione di un rapporto di medio-lungo termine, in cui il mentor è guida, sostegno, modello, facilitatore di cambiamento. Egli offre il suo sapere, le sue esperienze e le competenze acquisite condividendole sotto forma di insegnamento in un percorso di apprendimento guidato, per favorire la crescita personale e professionale dell’alunno.

 

fotoespirito3.jpg

DESCRIZIONE

L’eternità è innamorata delle opere del tempo.
— William Blake
 
fotoespirito.jpg

A casa mia e nel mio studio, i miei alunni si incontrano per revisioni del proprio lavoro e per lezioni di fotografia. Hanno accesso alla mia vita, alla mia attrezzatura, ai miei libri di fotografia, e alle mie tisane di Hildegard von Bingen.

Il FOTO E SPIRITO è una officina di immagini, di pensieri e di esperienze sulla fotografia come ricerca di significato e umanità.

Si compone oggi delle seguenti proposte formative:

  • PROGETTO MENTORE: lezioni di fotografia individuali che si possono svolgere in Skype o di persona, con la frequenza e intensità richiesti.

  • PER-CORSI: Due corsi e una masterclass per piccoli gruppi. Attraverso letture, lezioni, esercizi, progetti collettivi, visite di ospiti, ogni allievo porta avanti la sua ricerca fotografica per diventare autore.

 
Artists are visionaries. We routinely practice a form of faith, moving towards a creative goal often visibile to us, but invisible to those around us.
— Julia Cameron

Spesso è difficile spiegare agli altri cosa stiamo facendo, su cosa stiamo investendo le nostre risorse e mettendo tutta questa fatica e questo impegno. È difficile fargli capire che stiamo seguendo qualcosa di reale per noi, perché gli altri non lo vedono. Siamo SOLI a voler dare alla luce quella cosa che ancora non c'è. Gli altri saranno spesso indifferenti, o in tanti modi che sembrano concreti e onesti, ci diranno di "crescere" e spendere meno tempo in questi sogni, in queste visioni. Ci diranno di rimandare, ci diranno che non c'è tempo, che non ci sono soldi, o che non siamo abbastanza bravi.

Per nessun motivo smettete di realizzare le vostre visioni, per nessun motivo abbandonate questa capacità di creare. Anche quando nessuno la capisce, anche quando nessuno la vede. Purtroppo siete i soli a poter dar vita a quelle visioni, e siete i soli a sapere cosa vi serve, e siete soli nel costruire quella strada. Non potete delegare queste cose a nessuno. Dovete gestire voi stessi, il tempo, la vita, gli amici, le frustrazioni, i blocchi, e la superficialità e la fretta del mondo contemporaneo. Dovete gestire i vostri dubbi, e le vostre paure. Nessuno lo farà per voi.

Per questo c'è il Foto e Spirito: un posto di formazione, ma vorrei che sempre più diventasse officina di lavoro e luogo di riparo. Questo è un luogo fatto di persone che credono che queste loro visioni sono anche speranze per il futuro di tutti. Che credono che fare arte sia il loro modo di vivere. Che sono innamorati della fotografia e della vita. Che hanno deciso di non mollare.

Nausicaa Giulia Bianchi 


(FOTO E SPIRITO è anche su Faccialibro)